06 aprile 2017 | Comunicazione
Cosa vedono di te i tuoi clienti
L’immagine coordinata
by Raffaella Calso
Redazione Metropolitan ADV

Ormai è nota l’importanza di curare la propria immagine, strutturandola al meglio affinché sia coordinata e coerente.

Da cosa è costituita l’immagine di un’azienda?
Sicuramente un aspetto importante e prioritario (per nulla scontato) da gestire, per evitare danni all'immagine stessa, è quello di avere un'impronta continuativa e uniforme, coordinata appunto, che rimanga impressa nella memoria dei clienti, dei partner e dei distributori.

L'immagine coordinata deve mantenere le stesse caratteristiche in tutti gli elementi che la compongono:
- Strumenti cartacei di comunicazione (brochure, depliant, flyer, catalogo prodotti, prodotti editoriali);
- Strumenti web (Sito web, social, etc)

Spesso si tende a cambiare immagine per farsi vedere “in movimento”, ma la realtà è un’altra.
Cambiare in continuazione grafica, caratteri, colori, crea confusione: l’immagine coordinata è ciò che rende un’azienda immediatamente riconoscibile, è il punto fermo da cui partire... Saranno poi campagne pubblicitarie ad hoc a mettere in movimento e rendere vivo il nostro brand (ben riconoscibile!).

Non è facile assegnare la linea all'immagine aziendale, perché è opportuno, a monte, conoscere tutti gli strumenti di comunicazione visiva coinvolti: solo avendo ben in mente i supporti, cartacei e web, su cui ipoteticamente declinare l'immagine coordinata, si può individuare la migliore combinazione tra colori, caratteri tipografici, elementi grafici e messaggio.

Tutto parlerà dell'azienda, della sua filosofia e della sua mission.

L’identità aziendale passa in primo luogo attraverso gli strumenti apparentemente più semplici (quali la carta intestata, i biglietti da visita, le buste da lettera, ecc.) per arrivare alla complessità rappresentata da eventi (campagne di promozione, partecipazione a fiere, ecc.) o canali web (sito, pagine e profili social, ecc.).

I clienti vedono di te quello che tu vuoi far vedere loro.
Meglio che sia qualcosa di efficace, piacevole e coordinato, no?